Notizie su agricoltura - Agrinotizie

AgrinotizieAgrinotizieAprile 28, 2021
pnrr-agricoltura.jpg
1min0

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza stanzierà 500 milioni di euro per sostenere l’innovazione e la meccanizzazione delle imprese agricole italiane. È quanto emerge dall’ultima stesura del Pnrr, trasmessa nei giorni scorsi dal governo al parlamento.

Gli incentivi saranno erogati con lo strumento dei contributi in conto capitale a favore delle imprese agricole che realizzano investimenti per l’ammodernamento dei macchinari agricoli, orientandosi verso l’introduzione delle tecniche dell’agricoltura di precisione e l’utilizzo dei sistemi 4.0.

Per quanto riguarda le procedure di applicazione dell’intervento, il Mipaaf ha individuato due possibili soluzioni: la prima è il bando Isi-Inail, la seconda è la Legge Sabatini. In entrambi i casi si tratta di due consolidate procedure per il sostegno delle imprese agricole italiane.

Questo sostegno, ha spiegato una nota del Mipaaf, intende perseguire gli obiettivi definiti nella strategia “Farm to Fork” in termini di sostenibilità dei processi produttivi e di accesso alle nuove tecnologie che assicurano migliori risultati ambientali, aumentano la resilienza climatica e ottimizzano l’impiego dei fattori produttivi. Inoltre la modernizzazione del parco macchine è utile per ridurre le emissioni inquinanti e per aumentare la sicurezza.

AgrinotizieAgrinotizieFebbraio 9, 2021
agricoltura.jpg
2min0

Un piano di ripartenza che veda protagoniste l’agricoltura e le aree rurali. Lo chiede la Confederazione italiana agricoltori al presidente del consiglio incaricato Mario Draghi, in vista del primo giro di consultazioni con le parti sociali previsto per i prossimi giorni. «Per la rinascita del paese c’è bisogno prima di tutto di attuare una vera stabilità politica e di varare le riforme necessarie per il rafforzamento dell’apparato produttivo», afferma la Cia. «Con un’adeguata riscrittura del Recovery plan occorre rimettere in moto una rete di protezione sociale e ricreare quel circolo virtuoso economico rimasto da troppo tempo bloccato. In questo momento serve un piano di ripresa e resilienza che riprogetti il futuro, come suggerito dalla confederazione nell’ultima assemblea nazionale, che includa gli investimenti per modernizzare la pubblica amministrazione e le risorse da dedicare a sanità, infrastrutture e digitalizzazione».

«Il tema che abbiamo davanti è il futuro dell’Italia – sottolinea il presidente Cia, Dino Scanavino – gli investimenti sono fondamentali perché tutto il paese, comprese le aree interne e svantaggiate, possano partecipare alla rinascita». Sul fronte del lavoro, Scanavino sottolinea la necessità di «politiche attive efficaci, superando gli approcci assistenziali fin qui avuti. La ripresa dipenderà dalla capacità di interpretare il cambiamento, cogliendo le opportunità delle strategie programmate a partire dal Green Deal europeo dove l’agricoltura, in sinergia con le altre risorse economiche dei territori, è chiamata a svolgere un ruolo da protagonista».

AgrinotizieAgrinotizieGennaio 18, 2021
agricoltura-legge-bilancio.jpg
4min1

La legge di bilancio 2021 ha previsto una serie di interventi economici per il settore agricole, che elenchiamo qui di seguito.

Sviluppo delle filiere

  • Filiere: istituzione del fondo di 150 milioni di euro per la competitività delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura.
  • Suini: rifinanziamento ed estensione delle finalità del fondo suinicolo. 10 milioni di euro destinati anche al miglioramento delle condizioni di sostenibilità nelle aziende zootecniche, di produzione e trasformazione della carne.
  • Vini: 10 milioni di euro per la misura dello stoccaggio privato di vini doc, docg e igt certificati o atti a divenire tali e detenuti in impianti situati nel territorio nazionale.
  • Enogastronomia: iniziative finalizzate alla valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche, delle produzioni agroalimentari e industriali italiane e della dieta mediterranea e del contrasto al fenomeno dell’Italian sounding. 3 milioni di euro nel triennio 2021-2023.

Infrastrutture e reti irrigue

  • Investimenti infrastrutturali per il rafforzamento del settore, la tutela del suolo, la mitigazione ambientale e il contrasto al dissesto idrogeologico, con 630 milioni nei prossimi sette anni. Si confermano e si rafforzano gli investimenti per le infrastrutture irrigue, l’agricoltura di qualità, il contrasto al dissesto idrogeologico e la tutela di beni non rinnovabili come aria, acqua, suolo.

Fisco e contributi

  • Irpef: esenzione nel 2021 per i redditi dominicali e agrari dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali. 82 milioni di euro per l’esenzione Irpef dei redditi dominicali e agrari dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali.
  • Giovani agricoltori: esonero contributivo per i giovani coltivatori diretti e imprenditori agricoli. 55 milioni di euro per l’esonero contributivo totale per 24 mesi per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli under 40 che si iscrivono nella previdenza agricola nel 2021.
  • Imprenditrici agricole: 15 milioni di euro per la concessione di mutui a tasso zero per iniziative volte allo sviluppo e al consolidamento di aziende agricole condotte da imprenditrici attraverso investimenti nel settore agricolo, nella trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. Mutui concessi nel limite di 300 mila euro, della durata massima di 15 anni comprensiva del periodo di preammortamento.
  • Iva: proroga delle agevolazioni Iva per le cessioni di animali vivi, bovini e suini e riduzione Iva al 10% per piatti pronti e pasti cotti. 20 milioni di euro per il 2021.
  • Strade del vino: credito di imposta per le reti di imprese agricole e agroalimentari aderenti alle “Strade del vino”. 15 milioni di euro nel triennio 2021-2023 per la realizzazione di infrastrutture informatiche per commercio elettronico.
  • Imposta di registro: esenzione dal pagamento dell’imposta di registro minima per i terreni agricoli. 1,5 milioni di euro per il 2021 per l’esenzione dell’imposta di registro nella misura fissa di 200 euro agli atti di trasferimento a titolo oneroso di terreni agricoli di valore fino a 5 mila euro

Tutela delle aziende agricole danneggiate da calamità naturali e fitosanitarie

  • Fondo assicurazioni: 60 milioni di euro nel triennio 2021-2023 per il rifinanziamento del Fondo di solidarietà nazionale per interventi assicurativi, al fine di dare continuità agli interventi pubblici sulla spesa assicurativa agricola.
  • Fondo indennizzi: 70 milioni di euro nel 2021 per il rifinanziamento del Fondo di solidarietà nazionale per gli interventi indennizzatori, per il ristoro delle aziende agricole danneggiate da avversità atmosferiche e fitosanitarie.
AgrinotizieAgrinotizieDicembre 29, 2020
agricoltura-milleproroghe.jpg
2min0

Sono state approvate in consiglio dei ministri e inserite nel decreto Milleproroghe le misure proposte dalla ministra delle politiche agricole Teresa Bellanova in materia di agricoltura. Questi i provvedimenti che hanno ottenuto il via libera dal consiglio dei ministri:

  • Proroga fino al 31 dicembre 2021 dei contratti a tempo determinato Eipli, allo scopo di assicurare la continuità delle attività riguardanti gli impianti e le infrastrutture dell’Ente irriguo.
  • Proroga fino al 31 dicembre 2021 delle sospensioni delle procedure di recupero degli aiuti di Stato concessi agli zuccherifici, al fine di tutelare le aziende del settore.
  • Proroga fino al 31 dicembre 2021 del termine per l’accreditamento degli organismi autorizzati a svolgere le funzioni di controllo e certificazione dei vini Dop e Igp.
  • Proroga dell’esonero degli obblighi di presentazione della documentazione antimafia per aiuti di Stato con importi inferiori a 25 mila euro, allo scopo di consentire una più agevole erogazione dei benefici alle imprese, tenuto conto del perdurare della crisi socio-economica dovuta al Covid.
  • Sospensione del termine di pagamento dei versamenti contributivi dei lavoratori autonomi beneficiari dell’esonero contributivo di novembre e dicembre 2020, fino alla comunicazione dell’esito della istanza da parte dell’Inps.

Secondo la ministra Bellanova, «si tratta di provvedimenti strategici e necessari, fortemente attesi dal mondo agricolo e dalle filiere, finalizzati a far fronte a una serie di problematicità dovute all’emergenza da Covid-19 e volte ad assicurare continuità all’attività delle aziende, salvaguardare l’operatività delle infrastrutture idrauliche, semplificare la burocrazia e dare il sostegno necessario a quanti in questo difficile anno si sono trovati in una situazione di difficoltà. Anche con il Milleproroghe siamo impegnati a dare un ruolo centrale alla filiera agricola e dell’agroalimentare. Continuiamo a lavorare con la massima attenzione per sostenere la nostra agricoltura, la filiera della vita, uscire al più presto da questa fase e preparare il rilancio dell’intero settore».


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter