Agricoltura, record per le coltivazioni biologiche

Superati i 2 milioni di ettari, un sesto della superficie agraria

La superficie coltivata a biologico in Italia supera i 2,1 milioni di ettari, segnando il record storico del nostro paese. Nell’ultimo decennio la quantità di terreni agricoli coltivati con tecniche biologiche è raddoppiata, spinta dai consumi degli italiani alla ricerca di prodotti naturali e legati ai territori. Lo segnala un’analisi della Coldiretti su dati Ismea.

La superficie di 2,1 milioni di ettari rappresenta il 17,4% della coltivazione agricola nazionale, un sesto del totale. «Questo rapporto è quasi il doppio della media europea ed è molto vicino agli obiettivi previsti dalla strategia Ue per il cibo “Farm to Fork”, in base alla quale le superfici bio europee dovranno diventare il 25% entro il 2030», spiega la Coldiretti.

A livello nazionale, sono oltre 86.000 le imprese agroalimentari bio e quattro regioni italiane (Toscana, Lazio, Calabria e Basilicata) hanno raggiunto e superato gli obiettivi europei con otto anni di anticipo sulle tempistiche previste da Bruxelles. Alle spalle di questa crescita, sottolinea la Coldiretti, c’è l’aumento di consumi biologici da parte degli italiani: uno su cinque oggi si rivolge a questo settore per la spesa.

«Le aziende bio rappresentano un pezzo importante del percorso di valorizzazione della nostra agricoltura. A produrre in questa modalità sono molte delle eccellenze Dop e Igp del nostro paese. Una vera e propria rete di sostenibilità per l’Italia», spiega Ettore Prandini, presidente della Coldiretti.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter