Pomodoro a 88 euro/t: c’e’ l’accordo

Firmato il patto tra i produttori del nord Italia e l\'Aiipa

E’ stato siglato un importante accordo tra le organizzazioni dei coltivatori di pomodoro del nord Italia e l’Aiipa, l’associazione italiana industrie e prodotti alimentari che raccoglie le industrie di trasformazione del pomodoro, per fissare il prezzo della materia prima a 88 euro a tonnellata. Il patto raggiunto è molto significativo: con i coltivatori di pomodoro sempre più in crisi (se ne è parlato proprio due giorni fa su Agrinotizie, in merito ad una guida per risparmiare sui costi di produzione di questo ortaggio), era necessario garantire un prezzo di riferimento per l’acquisto del prodotto da parte dall’industria, in modo da tutelare gli agricoltori e non farli lavorare in perdita.

L’accordo, inoltre, è un importante riconoscimento della qualità del pomodoro italiano, oggi sempre più compromessa dai prodotti di importazione scadenti. Vero è che il prezzo di riferimento riguarda solamente i coltivatori del nord Italia, a svantaggio, dunque, di quelli del Mezzogiorno. Proprio per questo Coldiretti, pur esprimento soddisfazione per il patto, ha caldamente invitato ad estenderlo anche agli agricoltori meridionali.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter