A rilento la campagna del pomodoro in Nord Italia

La pioggia ha spezzato le previsioni ottimistiche. Crollo delle consegne a metà settembre.

Una campagna che procede a rilento, quella del pomodoro nei territori dell’OI Pomodoro da Industria Nord Italia. L’andamento climatico, con le continue e abbondanti piogge che dalla fine di giugno hanno caratterizzato la stagione estiva, ha spezzato le prospettive ottimistiche di inizio stagione, che avevano portato a una contrattazione anticipata e a una programmazione delle superfici che rispecchiava il fabbisogno delle imprese di trasformazione.

Invece, la campagna 2014 del pomodoro da industria nel Nord Italia è oggi in piena difficoltà agronomica: i produttori stanno provando a recuperare i danni in campo, per garantire la raccolta di un prodotto di qualità rispettando la produzione integrata, ma non tutto sarà rimediabile. Spiega un comunicato dell’OI: «Le Organizzazioni dei Produttori stanno operando in campagna per garantire le consegne alle imprese di trasformazione nei tempi programmati e nel rispetto dei contratti stipulati. Dagli incontri fra Organizzazioni di Produttori e imprese di trasformazione per il continuo monitoraggio dell’andamento di campagna, emerge una contrazione dei giorni di campagna con un probabile crollo delle consegne della seconda metà di settembre».

Secondo quanto emerge dal report settimanale sull’andamento della campagna elaborato dall’OI, il dato del brix medio (tenore zuccherino) del territorio del Nord, al 10 agosto, si attestava a un valore di 4,61 gradi, a confronto del dato della media triennale nel medesimo periodo di 5,03. «Questo parametro – spiega l’OI – si traduce in basse rese di trasformazione: a parità di materia prima consegnata si ottiene una minor quantità di prodotti finiti, in base ai dati odierni in calo anche del 10%. Le problematiche della campagna 2014 stanno comportando difficoltà sia al comparto della produzione che della trasformazione. Solo la stabilizzazione delle prossime condizioni meteo permetterebbe di limitare i consistenti danni causati, sin qui, dal generalizzato maltempo».

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter