Agricoltura: un milione di debitori in Italia

Equitalia riferisce in Senato: sono undici miliardi gli euro da riscuotere dal settore primario.

La Commissione agricoltura del Senato non poteva fare altro che ascoltare attentamente questi dati scioccanti: tra persone fisiche e giuridiche, i soggetti indebitati nel settore agricolo italiano sono quasi un milione, per un valore di circa undici miliardi di euro. Vale a dire 11.400 euro di debito medio a soggetto. A rendere pubbliche queste cifre sono stati i dirigenti della società pubblica di riscossione Equitalia, i quali nei giorni scorsi hanno tenuto un’audizione presso la Commissione agricoltura del Senato italiano. Informando che «ci sono 980 mila debitori in agricoltura», come ha dichiarato il direttore generale di Equitalia Marco Cuccagna, che però ha trasmesso ottimismo in Senato: «La situazione è in miglioramento, dato che nel 2000 i debitori erano due milioni, vale a dire il doppio degli attuali».

A non variare di molto è però il valore totale del debito, che «undici anni fa ammontava a 13,8 miliardi di euro, mentre oggi è sceso solo a 11», ha proseguito Cuccagna. L’area geografica più sofferente, nemmeno a dirlo, è il Sud Italia, dove «si concentra il 41% dei debiti da riscuotere nel settore agricolo, contro il 38% del Centro e il 21% del Nord». Secondo Cuccagna, a far migliorare la situazione ci hanno pensato, negli anni scorsi, le nuove forme di rateizzazione e modulazione che hanno reso più graduale, e dunque più efficace, la riscossione dei debiti: «E così – ha concluso Cuccagna – l’indice medio di riscuotibilità, che nel 2005 non arrivava al 4%, negli ultimi anni è notevolmente migliorato».

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter