Romano convoca gli Stati generali contro la Pac

Annuncia il ministro: \'Quasi pronto il mio dossier per una riforma più equilibrata, Ciolos lo avrà il 18 novembre\'

La fiera del bovino da latte di Cremona ieri ha ospitato gli Stati generali del latte, ai quali ha partecipato il ministro dell’agricoltura Francesco Saverio Romano (nella foto). E per il titolare della poltrona del Mipaaf non poteva esserci occasione migliore della platea cremonese per lanciare l’ennesima bocciatura alla riforma della Pac: «Le proposte dell’Unione europea puntano più alla salvaguardia ambientale che allo sviluppo della produzione agricola», ha dichiarato il ministro durante il suo intervento. «Un paese dotato di aziende ad alta specializzazione e allevamenti intensivi, proprio come l’Italia, rischia di pagare un prezzo troppo alto per un riforma del genere. Faccio un esempio: un’azienda agricola di dieci ettari tra i pascoli, i muretti, le siepi e le rotazioni colturali previsti dall’attuale riforma andrebbe sicuramente fuori mercato e sarebbe costretta a chiudere». E dato che la dimensione media delle aziende agricole italiane è di nove ettari, il ministro dell’agricoltura non può accettare un rischio del genere.

Per discutere di questo grave scenario, ha annunciato Romano, «ho convocato gli Stati generali dell’agricoltura in data 11 novembre, sempre qui alla fiera di Cremona: sarà l’occasione giusta per definire una politica nazionale in cui far convergere le posizioni di tutte le organizzazioni agricole, allo scopo di portare la riforma della Pac verso posizioni più equilibrate». In merito a ciò, Romano ha già lanciato una prima idea: «E’ necessario spostare l’insieme delle misure agroambientali (dette greening), cui è agganciato il 30% del planfond Ue, verso il secondo pilastro della Pac, con l’obiettivo di lasciare ai singoli Stati membri la libertà di scelta delle politiche ambientali in base alle singole condizioni del paese e delle sue aziende. Sto già lavorando a un dossier in merito, che presenterò il prossimo 18 novembre al commissario Ue per l’agricoltura Dacian Ciolos».

L’intervento di Romano si è guadagnato l’approvazione del presidente di Confagricoltura Mario Guidi, che ha aggiunto: «L’agricoltura dovrà trovare spazio anche nell’ambito della riforma dell’Ice».

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter