‘Pacchetto qualità, un successo per l’Italia’

Presentata l\'importante novità dal ministro Catania e dal presidente della Commissione Ue all\'agricoltura De Castro

Il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania e il presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro, nel corso di una conferenza stampa, hanno presentato il "Pacchetto qualità" recentemente approvato in sede comunitaria.

Uno dei punti più importanti del pacchetto è la Protezione ex officio, che obbliga gli Stati membri ad adottare le misure necessarie alla tutela delle indicazioni geografiche designando le autorità responsabili di adottare le misure di protezione e prevedendo espressamente che le autorità designate offrano adeguate garanzie di obbiettività ed imparzialità. Il risultato tangibile è che non è più necessaria una denuncia di parte per attivare il processo di protezione su un prodotto riconosciuto a livello comunitario.

Un altro importante punto è che ora viene riconosciuto il ruolo e le responsabilità dei gruppi, per esempio dei Consorzi di tutela, ai quali viene attribuito il compito di contribuire alla protezione e alla promozione degli IGP e delle DOP. Per quanto riguarda le DOP e le IGP, viene poi estesa la protezione prevista dall’articolo 13 anche ai prodotti composti, elaborati o trasformati che contengono DOP e IGP; viene inoltre espressamente previsto che possano figurare in etichetta sia rappresentazioni grafiche della zona d’origine, sia testi o simboli che si riferiscono allo Stato membro e/o alle regioni all’interno delle quali è situata la zona di produzione di tali prodotti.

"Si tratta di un successo per l’Italia": così il "Pacchetto qualità" è stato definito sia da Catania che da De Castro, il quale inoltre ha teso a sottolineare quanto il testo conclusivo fosse diverso dalla proposta iniziale avanzata da Dacian Ciolos. "Questo dimostra quanto ci sia possibilità di manovra nelle decisioni della Commissione e di quanto il potere dei paesi Mediterranei, l’Italia in particolare, conti e possa fare la differenza nelle scelte che riguardano l’agricoltura europea", ha aggiunto De Castro, che ha anche informato che a brevissimo (massimo entro novembre) questo nuovo accordo diventerà regolamento.

Per maggiori dettagli sul Pacchetto qualità, scarica il documento.

(fonte: Aiol)

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter