‘Lo Stato legalizza il falso succo di frutta’

Il commento del segretario di Unimpresa Agricoltura sul no al 20% minimo di frutta nei succhi.

«Il no del ministero dell’economia alla procedura accelerata per approvare il disegno di legge Pdl-Pd-Udc, che alza al 20% il contenuto minimo di succo di frutta nelle aranciate, rappresenta una grave presa di posizione a favore di poche grandi industrie produttrici e contro decine di milioni di consumatori e molte decine di migliaia di imprese agrumicole». Questo il giudizio di Emilio Ferrara, segretario generale di Unimpresa Agricoltura.

«Con la proposta della maggioranza si cerca finalmente di cambiare una norma che permette di vendere l’acqua come fosse succo, sulla base di una normativa del 1961 con la quale si prevede che le bevande al gusto di agrumi possono essere colorate a condizione che contengano appena il 12 per cento di succo di agrumi vero. Un inganno per i consumatori che mette di fatto in difficoltà anche gli operatori della filiera agrumicola che vedono compromessa una possibilità di collocazione del prodotto, considerando che ogni punto percentuale di succo di arancia in più oltre al 12 per cento corrisponde all’utilizzo di 25 milioni di chili in più di agrumi».

Per il segretario generale di Unimpresa Agricoltura, inoltre, non meno rilevante è che l’aumento del succo contenuto nelle aranciate avrebbe effetti positivi anche per la salute dei consumatori, in un paese come il nostro dove soprattutto tra i più giovani c’è uno scarso consumo di frutta. «Un vero passo indietro fatto dal Governo Monti che assolutamente non possiamo condividere. Confidiamo nella responsabilità delle forze parlamentari, di maggioranza ma anche di opposizione, affinché si riesca comunque a portare rapidamente all’approvazione questa importante norma».

Fonte: comunicato stampa Unimpresa Agricoltura

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter