Agrinotizie » NEWS » attualità

Pere e mele

Mai una raccolta così bassa negli ultimi dieci anni

agricoltura

Il 2010 sarà ricordato per la pessima raccolta di pere, la peggiore degli ultimi dieci anni in Europa. Questo a causa soprattutto degli eventi atmosferici, che hanno fortemente penalizzato non solo la raccolta di pere, ma anche quella delle mele, in tutto il territorio dell'Unione Europea. Le minime invernali hanno toccato anche i -25 gradi in alcuni paesi del centro Europa, e la primavera non ha di certo aiutato.

Naturale, quindi, che le prime proiezioni statistiche offrano uno scenario drastico: la raccolta di pere in Europa ha raggiunto a malapena 2.332.050 tonnellate, facendo registrare il -17,8% rispetto allo scorso anno. Il paese in più netta crisi è il Portogallo, con il -40%. L'Italia, anche se è rimasta il leader per la produzione di ortofrutta in Europa, ha raccolto ben il 24% in meno. Ad attenuare la media sono state invece Francia (-14%) e Olanda (-11%).

Non è andata meglio per la raccolta di mele, che anche se hanno sfiorato i dieci milioni di tonnellate, si sono fermate al -11% rispetto al 2009. Anche in questo caso il Portogallo è al -40%, abbassando drasticamente la media, ma la sua vicina Spagna è stata l'unica a registrare una media positiva: +7% rispetto al 2009. L'Italia, invece, in questo caso se l'è cavata meglio: la produzione ha registrato un -3%, quasi come la Francia (-4%) e comunque molto positiva rispetto agli altri paesi del vecchio continente. A deludere sono stati gli altri principali paesi produttori: Belgio -27%, Polonia -24%, Germania -17%.

Alex Giuzio, 13/08/2010