AgrinotizieAgrinotizieNovembre 14, 20122min860

Endofiti in biotecnologia e agricoltura

Workshop internazionale

Dentro ai tessuti e alle cellule delle piante vivono miliardi di microrganismi, che fino a poco tempo fa erano sconosciuti all’uomo. Ma che di recente, grazie alla biologia molecolare, si sono rivelate in tutta la loro importanza: ora è certo che le piante vivono in stretta associazione con diversi batteri e funghi (battezzati "endofiti") che abitano naturalmente al loro interno senza causare alcuna malattia, ma anzi interagendo geneticamente e biochimicamente con la pianta.

Di tutto ciò si parlerà da mercoledì 14 a venerdì 16 novembre alla fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige (Trento) in un interessante workshop internazionale intitolato "Endophytes in biotechnology and agricolture". Centinaia di ricercatori da tutto il mondo, specializzati in questo ambito della biologia, saranno in Trentino per parlare di una tematica nuova e potenzialmente fondamentale per l’agricoltura, poiché le ricerche più recenti hanno intuito che gli endofiti possono favorire la crescita delle piante e aiutarle a difendersi dai patogeni: una pianta "sterile", cioè senza questi batteri, è infatti una pianta che cresce male e si difende con più difficoltà rispetto a una pianta popolata da microrganismi.

Gli endofiti, inoltre, potrebbero essere una fonte di nuove sostanze bioattive di origine naturale con un potenziale applicativo vastissimo, dalla farmaceutica all’agrochimica all’industria. Essendo parte di processi naturali, le sostanze prodotte da questi particolari microrganismi sono molto biodegradabili, costituendo una risorsa rinnovabile e sostenibile. Gli scienziati che si riuniranno a San Michele hanno proprio l’obiettivo di comprendere il ruolo e le funzioni degli endofiti per poterli sfruttare nelle biotecnologie ed in agricoltura.

Al convegno saranno presentati anche i risultati ottenuti di recente dai ricercatori della fondazione Edmund Mach che hanno evidenziato come la vite ospiti una ricca microflora all’interno dei propri tessuti e come questa dipenda dalle pratiche di coltivazione e dalle condizioni ambientali.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter