Notizie su concimi - Agrinotizie
Vibrant Green Agriculture Fields. Fresh Crop Plants Growing on Farmland.Drone View.

AgrinotizieFebbraio 27, 2022
prezzi-concimi.jpg
2min0

Oltre all’aumento dei prezzi del grano e del mais, la guerra in Ucraina fa esplodere il caro-concimi, con aumenti fino al 170% che peseranno ulteriormente sulla filiera agroalimentare italiana. L’incremento è dovuto a due fattori: da un lato l’impennata del prezzo del gas, essendo il metano materia prima essenziale per produrre i fertilizzanti; dall’altro la decisione di Putin di vietare l’esportazione di nitrato di ammonio, un prodotto fondamentale per la concimazione del grano, di cui rappresenta da solo circa un quarto dei costi complessivi di coltivazione.

Sui mercati oggi il nitrato d’ammonio è quasi introvabile e il suo costo è passato da 250 a 670 euro alla tonnellata. Come sottolinea una nota di Coldiretti, «il nitrato di ammonio sta peraltro venendo a mancare proprio nella fase decisiva per la crescita delle spighe, diminuendo inevitabilmente la produttività con il taglio dei raccolti: una scelta che danneggia gravemente le aziende agricole già in difficoltà a causa dei rincari di tutti i fertilizzanti legati all’impennata del costo del gas scatenata dal conflitto».

La conseguenza, affermano i dati dei Consorzi agrari d’Italia, è che l’urea è balzata a 750-800 euro a tonnellata contro i 350 euro a tonnellata dello scorso anno, il perfosfato minerale è passato da 170 agli attuali 330 euro alla tonnellata, mentre i concimi a contenuto di potassio sono schizzati da 450 a 850 euro. «Il risultato è che il 30% delle imprese agricole è costretta a ridurre i raccolti», chiosa la Coldiretti. L’Italia già oggi importa il 64% del grano per il pane e il 44% di quello necessario per la pasta: una ulteriore riduzione della produzione nazionale non farebbe che aggiungere altro stress al comparto e portare a un aumento dei prezzi.


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter