Pomodoro, ancora scorrettezze dal Marocco

Il prezzo di vendita in Ue continua a non rispettare il recente accordo.

Continua la spietata concorrenza dei pomodori marocchini contro l’Unione europea. I pomodori di Almeria stanno continuando a essere venduti in Ue a prezzi estremamente bassi, scatenando le lamentele soprattutto del governo spagnolo. Il prezzo minimo di 0,461 euro al chilo, stabilito dall’accordo tra Ue e Marocco, continua a non essere rispettato dal paese africano: un rapporto del governo andaluso ha dimostrato la violazione anche nelle settimane 42 e 43, durante le quali il Marocco ha esportato ben 3.352 tonnellate di prodotto al prezzo medio di 0,4545 euro al chilo. Tutto ciò sta deprimendo i produttori europei di pomodoro, soprattutto spagnoli, che non riescono a sostenere la concorrenza in quanto i costi di produzione di circa 0,49 euro al chilo superano la quotazione dell’ortaggio marocchino.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter