L’Ue sopprimerà gli aiuti per il tabacco

Lo ha confermato Ciolos, respingendo la richiesta italiana

Gli aiuti europei per il tabacco saranno molto probabilmente soppressi. Il commissario Ue all’agricoltura Dacian Ciolos ha infatti respinto la richiesta, avanzata con forza dall’Italia, di trovare una soluzione alla decisione di sopprimere gli aiuti per il tabacco accoppiati alla produzione.

Senza questi aiuti, che l’Unione europea ha deciso di eliminare, il settore tabacchicolo è destinato alla morte. Tuttavia Ciolos ha dichiarato che «la questione del tabacco, insieme ad altre, si è conclusa con l’accordo politico sulla riforma che abbiamo raggiunto lo scorso giugno. Questa è la mia opinione, ma il consiglio può prenderne un’altra. Vorrei però suggerire di essere coerenti con le dichiarazioni politiche che il consiglio Ue, il parlamento e io stesso abbiamo fatto in passato: ossia di non riaprire l’accordo politico raggiunto a giugno salvo per le questioni legate al quadro finanziario Ue 2014-2020, temi che discuteremo con il parlamento europeo».

In seguito a questo duro colpo, le coltivazioni di tabacco potrebbero sparire dall’Italia nel giro di tre anni, e con esse si perderebbero circa 50 mila posti di lavoro, come ha già evidenziato lo scorso luglio Nomisma presentando il suo rapporto sulla filiera del tabacco. Già nel 2012 sono emersi segnali preoccupanti, come il -30% delle superfici coltivate a tabacco.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter