Arriva il gelo, il radicchio veneto è pronto

Con le recenti brinate il prodotto è finalmente in prima fila per essere immesso nel mercato

Se avesse una bocca, sarebbe distesa in un enorme sorriso. Perché il tipico radicchio tardivo veneto, come avevamo scritto la scorsa settimana (vedi notizia), per svilupparsi alla perfezione aveva bisogno del gelo. I produttori erano preoccupati per il suo ritardo, ma in questi giorni finalmente il gelo è arrivato, come dimostrano questi tre scatti tratti della campagna trevigiana dal sito dell’Opo Veneto.

Ora, spiega il direttore di Opo Veneto Cesare Bellò, «il mercato comincerà a muoversi e con esso i consumi e i prezzi, finora non particolarmente brillanti». Il freddo è infatti particolarmente benefico per il radicchio tardivo, che ha bisogno delle basse temperature per assumere le pregiate qualità organolettiche che lo rendono particolarmente apprezzato dal mercato. Per essere buono, croccante e rosseggiante, l’ortaggio ha bisogno del gelo che "cuoce" le foglie più esterne. Il disciplinare Igp è molto preciso a questo proposito: “Le operazioni di raccolta per il radicchio rosso tardivo si effettuano a partire dall’1 novembre, e comunque dopo che la coltura abbia subito almeno due brinate per favorire la colorazione rossa della pianta”. Se poi arrivano più di due brinate, tanto meglio per la cicoria tardiva di Treviso e di Castelfranco.

Ora i produttori inizieranno a fare i conti sul serio, anche se la produzione è del 20% inferiore allo scorso anno a causa delle elevate piogge autunnali che hanno fatto marcire parecchi esemplari. Il radicchio sopravvissuto verrà venduto particolarmente in questo mese: il momento di maggiore commercio e maggiore quotazione è infatti legato alle imbandite tavole che riempiono case e ristoranti tra Natale e Capodanno. Anche se rimane qualche preoccupazione per l’incognita dei consumi, vista la prolungata situazione di crisi economica che fa risparmiare le famiglie italiane.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter