Dal 2012 un pacchetto latte per gli allevatori Ue

Il modello ortofrutticolo applicato ai produttori lattiero-caseari per evitare la crisi post quote latte

Dopo la gravosa crisi attraversata dal comparto lattiero-caseario nel 2009, il Consiglio europeo e la Commissione europea ieri hanno finalmente raggiunto un accordo per rafforzare il potere contrattuale dei produttori di latte e dei prodotti caseari. Si tratta di nuove misure e nuove regole che, previa approvazione del Parlamento europeo entro i primissimi mesi del 2012, dovrebbero entrare in vigore a partire dal 2012 fino al 2020. Il pacchetto di interventi, ricco di novità, é stato realizzato per assicurare prezzi più equi e più stabili per sostenere gli allevatori e aiutarli al superamento del regime delle quote latte, che, come noto, sarà abbandonato nel 2015.

Spiega l’europarlamentare Giovanni La Via: "Intervenire in maniera decisa per riorganizzare il comparto é stata la prima sfida affrontata sin dall’inizio di questa legislatura. Siamo giunti ad un risultato condiviso da gran parte degli Stati membri proprio perché bisognava porre un freno di lungo periodo alla volatilità dei prezzi del latte, e soprattutto innovare le regole contrattuali e di aggregazione dell’offerta".

Tra le principali novità, infatti, figurano nuove modalità per la negoziazione dei contratti, poiché, proprio come accade per le OP ortofrutticole, quelle lattiere potranno negoziare, per conto dei produttori, dei contratti collettivi con le aziende di trasformazione. Ciò comporta innanzitutto una chiara fissazione del prezzo, calcolato su una apposita formula ben definita e valida per tutti i Paesi membri, e la stipula di contratti, aventi una durata minima di sei mesi, che riportano inequivocabili condizioni di conferimento e modalità di raccolta e di distribuzione.

"Sulla scia del modello adottato per l’ortofrutta – conclude La Via – gli allevatori e le imprese della trasformazione europee si avviano verso un sistema nuovo che non potrà che regolarizzare un comparto che si sarebbe trovato altrimenti spiazzato alla fine del regime delle quote latte".

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter