Notizie su News - Pagina 2 di 140 - Agrinotizie

AgrinotizieAgrinotizieAprile 28, 2020
aiuti-agricoltura-europa.jpg
2min0

La Commissione europea attiverà nei prossimi giorni un pacchetto di aiuti alle aziende produttrici di lattiero-caseari e carni e un programma di sostegni flessibili per le imprese agricole nei settori vino, frutta e verdura, olio d’oliva, apicoltura. Le nuove misure, approvate in via straordinaria per compensare le difficoltà economiche dovute alla pandemia del coronavirus, prevedono inoltre una deroga eccezionale alle regole di concorrenza per i settori del latte, dei fiori e delle patate che consentirà agli operatori di auto-organizzarsi.

Il regime di aiuto all’immagazzinamento consentirà il ritiro temporaneo dei prodotti dal mercato per un minimo di 2-3 mesi e fino a un periodo massimo di 5-6 mesi. Con programmi di sostegno settoriali più flessibili, spiega una nota dell’Ue, sarà possibile reindirizzare il finanziamento verso misure anti-crisi per tutti i settori. Infine, con la deroga eccezionale alle regole di concorrenza il settore del latte sarà autorizzato a pianificare collettivamente la produzione e i settori dei fiori e delle patate saranno autorizzati a ritirare i prodotti dal mercato. Tali accordi e decisioni dovrebbero essere valide solo per un periodo massimo di sei mesi.

«Oggi – ha detto il commissario Ue all’agricoltura Janusz Wojciechowski – stiamo annunciando un nuovo ed eccezionale pacchetto di misure per sostenere i settori agroalimentari più colpiti” dalla crisi “affrontando i problemi già osservati e i rischi futuri. Sono fiducioso che queste misure alleggeriranno i mercati e mostreranno rapidamente risultati concreti».

AgrinotizieAgrinotizieAprile 20, 2020
Agri-tech.jpg
3min1

«Anche il settore privato deve intervenire per il rilancio dell’economia reale nel post-emergenza coronavirus e con questa consapevolezza Finance for Food è pronta a sostenere il comparto Agrifood, cioè la filiera agroalimentare e agroindustriale estesa, comprensiva di tutti quei servizi che vi ruotano attorno, come la distribuzione, la ristorazione, i macchinari, l’energia rinnovabile, la tecnologia, l’informatizzazione, gli agriturismi. L’obiettivo è quello di aiutare le aziende in difficoltà a ristrutturare e rinegoziare il debito accumulato, supportandole con operazioni straordinarie e azioni di finanza agevolata». Lo dichiara Arturo Semerari, presidente di Finance for Food, società di advisory specializzata nel settore agroalimentare e agroindustriale.

«La ripartenza delle attività post Covid-19 – aggiunge Semerari – sarà il momento per intervenire e rilanciare un settore che, come l’Agrifood, è molto frammentato ma allo stesso tempo offre forti potenzialità di crescita e di sviluppo all’estero. Oltre il 50% del mercato della produzione agricola nazionale e del relativo volume d’affari è infatti composto da aziende che hanno un fatturato compreso tra i 2 e i 50 milioni annui, mentre nell’industria di trasformazione alimentare la percentuale delle aziende con fatturato compreso nel medesimo intervallo sale al 60% del totale, con un fatturato del 33% rispetto a quello complessivo».

«Un settore aperto al ‘made in Italy’, nel quale Finance for Food crede molto come dimostrano i 100 milioni di euro già disponibili e raccolti dal Fondo di private equity Finance for Food ONE di cui la società è sponsor e advisor, una somma che si trasformerà a breve in apporto di capitale a quelle aziende che avranno bisogno di uno slancio per accelerare le proprie potenzialità di crescita», conclude Semerari. «Il settore agroalimentare è quello che incarna meglio l’idea dell’italianità ed è tra i più resilienti anche nel periodo di crisi economica” conclude Semerari, ricordando che “la filiera agroalimentare estesa è il primo settore economico del Paese e genera un fatturato totale superiore ai 500 miliardi di euro, un valore pari alla somma del Pil di Norvegia e Danimarca e che l’industria alimentare, con un volume d’affari annuo intorno ai 140 miliardi, occupa il secondo posto nell’industria manifatturiera italiana».

AgrinotizieAgrinotizieAprile 6, 2020
curso-de-zootecnia.jpg
2min0

La Regione Lazio ha stanziato 10 milioni di euro a favore dei settori zootecnico e florovivaistico (5 milioni per ogni settore) per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

La notizia è commentata positivamente da Valerio Novelli, presidente M5S della commissione agricoltura e ambiente della Regione Lazio: «Da quando sono presidente della commissione agricoltura e ambiente ho sempre cercato un dialogo costruttivo con l’assessorato di riferimento e questo finanziamento va nella direzione auspicata. Certo, non lo ritengo sufficiente e quindi la mia azione politica in questo momento di crisi sarà quello di trovare altre risorse da destinare a tutto il comparto agricolo».

«Sono soddisfatto di questa decisione, di cui ho informato le associazioni di categoria – continua Novelli – le difficoltà non sono soltanto sanitarie ma anche economiche, quindi è fondamentale l’interlocuzione tra istituzioni e società civile. Per questo motivo sono a disposizione e metterò a disposizione anche la Commissione per renderla un tavolo permanente per l’interlocuzione con le parti sociali per individuare altri settori ed altre risorse per l’agricoltura laziale». La buona politica, quindi, come esempio di lavoro sinergico fra tutti gli attori in campo: «Penso e ritengo che la politica, quando è buona politica – conclude Novelli – lavora in sinergia con tutti gli attori sociali per il benessere dei cittadini, soprattutto in momenti difficili come questo. Solo tutti insieme potremo farcela ad uscire da questa difficilissima situazione».

AgrinotizieAgrinotizieMarzo 18, 2020
cura-italia-agricoltura.jpg
2min1

È stato varato questa notte il decreto “Cura Italia“, che contiene una serie di misure economiche straordinarie per compensare i danni economici provocati dall’emergenza sanitaria del coronavirus. Tra i comparti oggetto del decreto c’è anche quello agroalimentare, protagonista delle seguenti misure:

  • fondo da 100 milioni di euro a sostegno delle imprese agricole;
  • stanziamento di 100 milioni di euro per favorire l’accesso al credito;
  • aumento dal 50% al 70% degli anticipi dei contributi Pac per un valore complessivo di oltre un miliardo di euro;
  • cassa integrazione in deroga per tutti i lavoratori agricoli e tutele per i lavoratori stagionali senza continuità di rapporti di lavoro;
  • indennità per i lavoratori agricoli a tempo determinato;
  • aumento del fondo indigenti di 50 milioni di euro per assicurare la distribuzione delle derrate alimentari, che si aggiungono ai 6 milioni già destinati nei giorni scorsi all’acquisto di latte crudo, in accordo con il tavolo spreco alimentare;
  • sospensione delle rate fino al 30 settembre per i mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie;
  • rafforzamento del fondo per la promozione dell’agroalimentare italiano all’estero.
AgrinotizieAgrinotizieFebbraio 27, 2020
Valerio-Novelli-1280x853.jpg
2min0

«È un grande momento in Regione Lazio, perché la politica ha fatto ciò che davvero conta: ha tagliato la burocrazia, agevolato le procedure e innovato l’intero iter autorizzativo di un’azienda per tutti gli imprenditori agricoli. Una vera e propria evoluzione grazie all’istituzione dell’ufficio unico per le autorizzazioni che renderà il comparto agricolo molto più competitivo». Lo dichiara il presidente della commissione agricoltura e ambiente della Regione Lazio Valerio Novelli (nella foto), a margine dell’approvazione della misura inserita nel collegato al bilancio del consiglio regionale.

«Finalmente un ufficio semplificazione e innovazione – continua Novelli – che permetterà a ogni imprenditore agricolo di poter portare avanti le proprie esigenze di impresa senza intralci burocratici e sfruttando appieno le potenzialità dell’innovazione anche tecnologica grazie al supporto di un big data. Un risultato che parte dall’ascolto dei territori e dal confronto sano tra istituzioni».

«È una norma, questa, che ha anche il merito dei territori e delle associazioni di categoria – conclude Novelli – che abbiamo ascoltato e con le quali abbiamo costruito un percorso funzionale e utile per tutti i cittadini. Perché quando agevoli e semplifichi, sempre con il rispetto delle norme vigenti, la costituzione di un’impresa e le procedure ad essa connessa, contribuisci allo sviluppo di tutto il territorio».


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter