Agrinotizie » NEWS » attualità

Grana e Parmigiano

Aumento dell'export per Grana Padano e Parmigiano Reggiano

agricoltura

Fra le continue statistiche negative che stanno caratterizzando il settore primario, ogni tanto emerge qualche segno positivo che provoca un barlume di speranza. In questo caso si parla di formaggi, per la precisione Grana Padano e Parmigiano Reggiano, entrambi in forte aumento soprattutto per quanto riguarda le esportazioni. Grana Padano, in particolare, nonostante nel 2009 abbia diminuito la produzione di forme di quasi il 3%, ha aumentato l’export del 3,5% e i consumi addirittura del 7,5% fra dicembre 2009 e gennaio 2010. Questo soprattutto grazie all’intensificazione della pubblicità, sia in Italia che all’estero, e degli interventi di controllo del prodotto.

Dati positivi, come detto, anche per Parmigiano Reggiano, che a inizio 2010 è riuscito a superare gli 8 euro al chilo, riprendendosi dal forte calo avvenuto in estate 2009, quando si erano sfiorati i 7,20 euro. Il rialzo ha fatto la felicità dei produttori, i quali, con tale quotazione, riescono almeno a coprire i costi di produzione del latte in pianura, anche se ancora non basta per quello di montagna. L’export di Parmigiano Reggiano è addirittura superiore a quello di Grana Padano, avendo raggiunto il +7% nel 2009: questo ha portato alla decisione di aumentare il numero di forme destinate al mercato estero dal 23 al 27% della produzione. In aumento, seppure lieve, anche i consumi in Italia (+0,7%).

Alex Giuzio, 13/08/2010