Agrinotizie » NEWS » eventi

Asia Fruit Logistica, Italia paese leader in fiera

L'ortofrutta italiana fa da padrona all'evento di Hong Kong

agricoltura

di Cinzia Zanella

HONG KONG – Si è aperta ieri a Hong Kong Asia Fruit Logistica, che ha visto quest'anno crescere il numero dei paesi espositori, con un nuovo format che ha previsto l’apertura dei lavori a partire dalla mattina. Nei tre giorni della manifestazione, dal 4 al 6 settembre, si prevede la visita di circa 6000 operatori da oltre 60 paesi stranieri Rispetto ai 5700 dello scorso anno.

L’Italia è il principale paese espositore (dopo la Cina), per un totale di 41 aziende presenti. Il Centro Servizi Ortofrutticoli (Cso) e Fruitimprese, con il supporto dell'ICE Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, hanno organizzato, raccogliendole nello stand “Italy the beauty of Quality”, la partecipazione di 11 aziende del settore ortofrutticolo fresco e 4 aziende di filiera. Le aziende presenti sono Alegra, Apofruit, Frutta C2, Gullino, Made in Blu, Mazzoni, Naturitalia, Oranfrizer, Salvi, Spreafico, Aprile, Infia Tramaco e Unitec.

Dichiara Federico Milanese, responsabile internazionalizzazione Cso: «L'evento ha confermato essere il punto di riferimento per i mercati asiatici, che risultano essere sempre di maggiore interesse per i nostri prodotti di punta e di grandi potenzialità per i nostri fornitori di servizi, tecnologia e packaging».

Nel primo semestre 2013, Hong Kong ha importato prodotti alimentari per un valore complessivo di 9,6 miliardi di dollari Usa, in aumento dell’8% rispetto allo stesso periodo 2012. L’Italia, con l’1,03% di quota nel primo semestre 2013, occupa la diciottesima posizione nella classifica dei fornitori di Hong Kong per un valore complessivo delle esportazioni pari a poco meno di 99 milioni di dollari Usa, in aumento del 16% rispetto allo stesso periodo 2012.

Per quanto riguarda il comparto della frutta fresca, dichiara il direttore dell’ufficio Ice di Hong Kong, Paola Guida, «Hong Kong nel primo semestre 2013 ha importato (cod. HS 08 comprensivo anche delle varie tipologie di “noci”) prodotti per un valore complessivo di 1,7 miliardi di US$, in aumento del 9,8% rispetto all’analogo semestre 2012. Gli Stati Uniti risultano il primo paese fornitore di Hong Kong, con il 40% di quota mercato. Mentre per il codice HS 07/vegetables, le importazioni sono state pari a un valore complessivo di 245,5 milioni di US$, in aumento del 21,4% rispetto all’analogo semestre 2012. La Cina è di gran lunga il primo paese di provenienza dei vegetali, con il 75,2% di quota mercato. Relativamente all’Italia, se si analizza la categoria con il codice HS 0810 (che comprende kiwi, fragole, more, lamponi, ribes, mirtilli ed altri frutti di bosco), risulta al nono posto fra i paesi fornitori, con un valore di 2,4 milioni di US$. Per la categoria HS 07/vegetables l’Italia, in quattordicesima posizione, ha aumentato nel periodo le proprie esportazioni del 7,9% rispetto al primo semestre 2012 per un valore di 0,8 milioni di US$».

Cinzia Zanella (Cso)

Agrinotizie.com, 06/09/2013