Export grano UE, passati i 30 mln di tonnellate

Il dato complessivo è del +11% rispetto allo scorso anno.

di Sergio Pitzalis

Il dato più importante della settimana del mercato europeo dei cereali è il raggiungimento ufficiale dei 30 milioni di tonnellate di grano esportato dall’Europa nella stagione corrente. Le stime, adesso, sono tutte allineate al target finale di 33/34 milioni di tonnellate.

Come dicevamo, Bruxelles ha confermato di avere concesso ulteriori esportazioni per 477 mila tonnellate di grano tenero europeo la scorsa settimana. Il dato complessivo a oggi raggiunge così i 30,3 milioni di tonnellate, ben l’11,4% in più dello scorso anno.

Nel complesso il dato sulle esportazioni in Europa rimane alto, questo nonostante i continui problemi legati ai porti francesi. Infatti, le ultime notizie dal porto francese di Rouen, il più grande per lo scambio di cereali, indicano un calo del 49% rispetto alla settimana precedente, toccando così le quattro settimane consecutive di ribasso. Le spedizioni di grano tenero francese hanno riguardato l’invio in Algeria, tra i primi acquirenti del Nord Africa, con ben 47 milioni di tonnellate annui. A oggi dalla Francia sono partite anche 40 mila tonnellate di orzo per mangime destinato alla Cina.

L’agenzia Thompson Reuters riferisce che in Francia si prevedono cali di produzione di colza per il 10-15% rispetto allo scorso anno. Le cause sono essenzialmente legate a problemi climatici, i quali potranno incidere sul frumento fino a un calo del 10-15% sulle loro rese e con punte estreme del 25-30% se la pioggia nelle prossime due settimane non sarà adeguata. La Francia settentrionale dovrebbe rimanere ancora asciutta per i prossimi 14 giorni, mentre dovrebbe andare meglio nelle zone centrali e meridionali. Gli stessi problemi climatici sono così sentiti anche da parte di Regno Unito, Paesi Bassi e Germania settentrionale.

Spostandosi in Russia, il Ministero dell’agricoltura conferma che le loro semine di grano primavera sono per il 98,7% completate, sul totale di 30,6 milioni di ettari. Dicono di aver seminato anche 8,2 milioni di ettari di orzo e 2,7 milioni di ettari di mais. Secondo l’agenzia APK Inform, la Russia potrebbe produrre da 11,8 a 12,7 milioni di tonnellae di mais di quest’anno: in tal caso sarebbe un nuovo record assoluto per questo paese, in crescita del 4% rispetto alla precedente stagione.

Qualche problema si dovrebbe registrare in Ucraina: secondo fonti interne, il raccolto di grano si attesta quest’anno a 56,9 milioni di tonnellate, in calo dell’11% rispetto a un anno fa. In ogni caso, per gli agricoltori dell’est gli ultimi dati confermano un clima meno dannoso per i raccolti rispetto a quanto fino ad ora previsto.

La lotta che si combatte tra Europa e Russia in termini di esportazioni è ancora lunga e tutta da giocare. Un miglioramento delle condizioni climatiche nelle regioni del Mar Nero significa più produzione di cereali da esportare, e quindi nessun dazio da imporre da settembre, mentre un calo interno significherebbe meno concorrenza per il grano europeo. A oggi le preferenze della GASC egiziana sull’acquisto di grano estero rimangono orientate verso il frumento rumeno e russo. Nelle ultime gare il prezzo medio per l’acquisto da entrambe le parti pare si aggiri sui 190 euro/tonnellata più il costo del trasporto.

Mercati internazionali

  • Frumento: il Future Wheat US chiude venerdì sera a 5 dollari e 3 cent per bushel, sul contratto consegna luglio 2015.
  • Milling Wheat n.1: il Future sul grano Francese chiude venerdì a 180,82 euro per tonnellata sul contratto scadenza settembre 2015.
  • Milling Wheat n.2: il Future sul grano Francese chiude venerdì a 182 euro per tonnellata sul contratto scadenza settembre 2015.

Mercato italiano

Il commento dettagliato sull’andamento dei nostri prodotti è disponibile sul Report Cereali.

– – –

Sergio Pitzalis è titolare della Gsa (Gann Systems Analysis), che da oltre 10 anni opera sui mercati finanziari e sulle principali borse merci internazionali per offrire un supporto alle aziende agricole. Ogni lunedì cura su Agrinotizie una rubrica in cui analizza il mercato internazionale e italiano dei cereali. Pitzalis offre inoltre delle analisi approfondite sulle tendenze internazionali del mercato dei cereali. Clicca qui per maggiori informazioni o scrivici per contattare Sergio Pitzalis.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter