Pesche e nettarine in calo in tutta Europa

A dispetto delle previsioni originarie, le nettarine saranno il 4,6% in meno rispetto al 2012 e le pesche il -7,9%. In Italia i cali più accentuati.

Il gruppo di lavoro pesche e nettarine della Commissione europea, riunitosi lo scorso venerdì 31 maggio 2013 a Bruxelles, ha rivisto al ribasso le stime produttive per questa stagione.

Rispetto alle previsioni di crescita della produzione di drupacee in Unione europea, annunciate nel mese di aprile nel corso di Europêch, il gruppo di lavoro della Commissione ha rivelato che la crescita di pesche e nettarine non ci sarà. Anzi, al contrario, per questa stagione viene prevista in Ue una riduzione del 4,6% per le nettarine rispetto al 2012 e del 7,9% per le pesche.

Per quanto riguarda le nettarine, i maggiori cali produttivi sono attesi in Francia (-19,7%) e in Italia (-9%). Per le pesche ci sarà un calo generalizzato, che risulterà maggiore in Italia con il 9% in meno di raccolto previsto.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter