Quotazioni cereali, buone prospettive anche in Ue

Nonostante il clima avverso, i mercati internazionali sono ottimisti

di Sergio Pitzalis

Non ci sono grosse novità questa settimana sui mercati internazionali dei cereali: molti dei paesi hanno terminato la raccolta, altri sono alla fine. I prezzi dei contratti a termine alla borsa merci di Chicago sono rimasti stabili, segno di un trend ormai stabilizzatosi sui livelli attuali. Fermi anche i prezzi medi dei cereali alla borsa merci di Bologna, dove le quotazioni del frumento tenero di produzione nazionale 2012 (merce posta su veicolo partenza magazzino produttore) oscillano tra i 254 e i 258 euro alla tonnellata.

Come alcuni lettori mi hanno giustamente fatto notare questa settimana, spesso i prezzi del nostro grano non trovano riscontro reale sul mercato fisico, con estrema difficoltà nel reperire frumento al prezzo indicato dai listini di Bologna e Milano. Un problema per i nostri agricoltori e trasformatori non da poco, con cui però conviviamo da sempre. La mancanza di un riferimento scritto e regolamentato, come lo sono i contratti a termine future, rende più vulnerabile il mercato che è in balia dei grossi commercianti.

Rispetto all’Italia, negli altri paesi si registra un buon andamento sui raccolti: partiamo dagli Stati Uniti dove, se escludiamo un ritardo sulla maturazione nella zona del Nord Dakota, nel resto del paese le cose stanno andando molto meglio, in linea con le previsioni del periodo: 83% di maturazione, in linea con l’82% di norma registrato in questo momento.

Se gli agricoltori Usa non si preoccupano dei loro raccolti, in altre parti del mondo le cose vanno ancora meglio, generando ottimismo sulle prospettive 2013/2014 di cereali. Nel Mar Nero la maturazione è completa, così come in Ucraina e Kazakistan. In Argentina le piantagioni di grano sono migliorate nettamente, registrando un incremento del 19,4% contro un 9,0% della scorsa settimana. Il ministero dell’agricoltura argentino rimane ottimista sul grano, prevedendo una crescita da 3,16 milioni a 4,0 milioni di ettari coltivati nel 2013/2014, con un incremento complessivo del 26,6%. Intanto la Conab in Brasile prevede un raccolto di grano in aumento per il 2013/2014: 5,56 milioni di tonnellate contro le 5,40 milioni stimate in precedenza.

Anche in Europa, dove il clima non ha favorito i cereali, arrivano buoni dati, con una produzione complessiva stimata a 138,8 milioni di tonnellate, in crescita del 5% rispetto all’anno precedente. La France Agrimer ha pubblicato il report settimanale sui raccolti dei cereali, anche se il ritardo sulla maturazione rimane elevato: appena il 56% del raccolto invernale contro il 97% dello scorso anno. L’incremento questa settimana è stato del 35% rispetto alla scorsa settimana. Adesso il Milling Wheat francese si conferma di qualità buono / eccellente per il 68%.

FUTURE WHEAT: Venerdì sera il contratto sul wheat con scadenza luglio 2013 chiudeva a 6 dollari e 94 cent, mentre il contratto consegna settembre 2013 chiudeva a 7 dollari e 02 cent. Il corn con scadenza luglio 2013 chiudeva a 6 dollari e 64 cent, mentre la consegna settembre 2013 chiudeva a 5 dollari e 90 cent. Intanto per acquistare una tonnellata di grano tenero Usa occorrono ancora circa 314 euro più i costi di spedizione.

Grano Tenero Naz. N.1 Speciali di forzap.s. 81 kg/hl,c.e.1%, prot.13,8%: Al 6 giugno il prezzo del nostro grano tenero Spec. Forza n.1 è stabile rispetto alla scorsa settimana: in particolare alla borsa di Bologna il prezzo è compreso tra 254 e 258 euro/t. Alla data del 4 giugno, alla borsa merci di Milano, lo stesso tipo di grano è scambiato tra 278 e 290 euro/t. Il grano francese, il Milling Wheat, come ormai sappiamo, segue in modo diretto gli sbalzi registrati dai mercati internazionali, con particolare riferimento al mercato a termine Usa. Il prezzo del contratto con consegna novembre 2013 ha chiuso venerdì a 204 euro/t.

– – –

Sergio Pitzalis è titolare della Gsa (Gann Systems Analysis), che da oltre 10 anni opera sui mercati finanziari e sulle principali borse merci internazionali per offrire un supporto alle aziende agricole. Ogni lunedì cura su Agrinotizie una rubrica in cui analizza il mercato internazionale e italiano dei cereali. Scriveteci per contattare Sergio Pitzalis e chiedergli qualsiasi informazione: provvederemo a girargli le vostre mail.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter