Agricoltura, cala la forza lavoro: -4,6 per cento

I dati Istat segnalano un aumento dei disoccupati agricoli: è la prima volta nonostante la crisi

Nonostante la forte crisi economica, in agricoltura la forza lavoro è sempre cresciuta. Ma il 2011 ha fatto eccezione: lo ha sottolineato un comunicato di Confagricoltura che segnala come, a fronte di un aumento di forza lavoro del +2,5% nel 2010, l’anno scorso abbia registrato un -4,6%.

Dice Confagricoltura: «Il nostro settore nel 2010 era stato l’unico in cui era cresciuta la forza lavoro, nonostante la crisi economica e il calo delle imprese. Nel 2011 invece gli occupati sono diminuiti: erano 850 mila contro gli 891 mila del 2010, in base ai dati Istat».

Il motivo, secondo l’associazione agricola, sta nelle varie crisi subite dal settore, dall’E.Coli che ha paralizzato le esportazioni all’aumento delle tasse che hanno imposto dei tagli di personale alle aziende. «Le imprese agricole devono invece ripartire per poter garantire sviluppo e occupazione», conclude Confagricoltura. «Il consolidamento del settore sui mercati nazionali e internazionali porterebbe dei benefici anche sotto il profilo occupazionale».

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter