AgrinotizieAgrinotizieDicembre 7, 20114min4180

Gregoire G10: la raccolta e’ da medaglia d’oro

Premiata con il massimo riconoscimento del Sitevi la macchina per la raccolta delle olive di Grégoire

D’ora in poi, chi possiede una G10 Grégoire si sentirà come un campione olimpionico. Proprio così: la macchina per la raccolta delle olive della casa costruttrice francese ha infatti appena vinto la medaglia d’oro al ‘Palmares dell’innovazione’ del Sitevi, il maggiore salone mondiale per le attrezzature, l’equipaggiamento e i servizi dedicati ai comparti vitivinicolo e ortofrutticolo, tenutosi dal 29 novembre al 1° dicembre a Montpellier (Francia).

Tre macchinari hanno avuto il massimo onore del Palmares francese: si tratta della consolle GreenSeeker FmX di Avidorhightech, della prepotatrice Viteco di Ero-Gerätebau e, appunto, della macchina per la raccolta delle olive G10 di Grégoire (in foto 1 allo stand del Sitevi, e in foto 2 al lavoro).

La G10, pensata per la raccolta di olive in uliveti superintensivi, è basata su un sistema a trampolo su filare che garantisce una raccolta continua e precisa, a velocità compresa tra 0,5 e 1 km/h. L’innovazione che più ha colpito la giuria è senza dubbio l’esclusivo sistema di testata di raccolta, composto da otto testate autoallineanti che cercano le olive su tutto l’albero. Ogni singola testata è rotante, in modo da penetrare al massimo all’interno della vegetazione, e dotata di dita vibranti che anziché scuotere tutto l’albero fanno vibrare solo le estremita dei rami: in questo modo l’ulivo non è sottoposto a shock, ma anzi è trattato con la massima delicatezza possibile.

Alla casa costruttrice francese va rivolto un particolare elogio per la sua capacità di guardare molto più avanti nel futuro rispetto alla concorrenza: mentre le altre case premiate si sono concentrate esclusivamente sulla raccolta dell’olivo super intensivo, Grégoire ha infatti progettato una macchina che può raccogliere anche nell’uliveto superintensivo con piante di diametro maggiore, le quali rappresentano il 25% degli uliveti di tutto il mondo. Questa intuizione è la conferma della leadership di Grégoire nel suo settore.

Otto sono state le medaglie d’argento: la diraspatrice a movimento pendolare di Bucher Vaslin, la coclea a stelle universali per il trasporto di bottiglie in gruppi di imbottigliamento di Gai, il sistema di gestione attiva della sicurezza e il sistema di raccolta degli ulivi super intensivi di New Holland, la testata di raccolta delle olive Mavo di Pellenc, i moduli di filtrazione SupraPack di Pall Corporation, lo strumento per il controllo e la registrazione dei prodotti fitosanitari Compagnon di Tixad.

Dieci, invece, sono state le nomination, in cui Grégoire è stata di nuovo chiamata in causa grazie alle sue appendici per il trattamento FlexiSpray, dei tubi flessibili per polverizzatori da vigneto Grégoire, composti di tela spessa che si gonfia e si irrigidisce grazie all’aria spinta dalla turbina (foto 3).

Le altre nove menzioni sono andate all’interfaccia grafica di supervisione Ics di Bucher Vaslin, all’analizzatore di vino WineScan di Fox, al sistema di tracciabilità interattiva di Neotic, al sistema Ecobraud di New Holland per la riduzione dell’impronta carbonio in viticoltura, al telaio multifunzione Multiviti e al sistema di diraspatura e cernita meccanica di Pellenc, e al combinato disaspatrice-crivello di Socma.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter