Latte, nuove norme per i prelievi dei campioni

Le novità, in vigore da novembre, incideranno sul funzionamento del regime delle quote latte.

A partire dal 1° novembre, i produttori italiani di latte saranno interessati da un cambiamento normativo deciso dal decreto ministeriale 2940 pubblicato il 4 luglio scorso in Gazzetta Ufficiale. La novità inciderà sul funzionamento del regime delle quote latte, e in particolare sui processi aziendali e sugli obblighi da rispettare per il conteggio del tenore di grasso del latte. La questione è più importante di quanto si possa pensare, perchè in Italia il grasso è uno degli aspetti del latte invocati dai Cobas per dimostrare l’infondatezza dei dati sulla produzione nazionale e sui quantitativi annuali. Difatti, probabilmente il Mipaaf ha emanato il decreto 2940 dopo avere studiato la relazione dei carabinieri del nucleo operante, che ha messo in discussione il metodo di rilevazione nazionale.

E così ecco che dal 1° novembre entreranno in vigore queste norme che agiranno su due fronti, ovvero sui dati che il produttore deve indicare nel registro delle consegne del latte e sulle procedure e i criteri per la rilevazione del tenore di materia grassa nel latte: i requisiti saranno più numerosi e circostanziati rispetto a quelli attuali.

Riguardo al primo fronte, le nuove norme stabiliscono che il registro delle consegne dovrà contenere anche le date dei prelievi di latte effettuati per la rilevazione del tenore di grasso, nonché il nome, il ruolo e la firma del soggetto che avrà effettuato i prelievi. Riguardo al secondo fronte, invece, le novità sono maggiori (e si applicano, lo ricordiamo, alle aziende che conferiscono il latte ai caseifici e non a quelle che eseguono la vendita diretta):

– Per la determinazione e la contabilizzazione del tenore di materia grassa del latte consegnato, l’acquirente deve utilizzare tutti i prelievi di latte e i risultati delle analisi eseguite per il pagamento del latte a qualità o per l’accertamento dei requisiti prescritti dal decreto 185 del 9 maggio 1991 (latte destinato alla produzione di latte fresco pastorizzato di alta qualità).

– In mancanza delle procedure illustrate nel punto precedente, la determinazione e la contabilizzazione del tenore di grasso sono effettuate tramite campioni prelevati per i controlli prescritti dal regolamento Ce 853/2004.

– Per il calcolo del tenore di materia grassa, l’acquirente assicura almeno due prelievi al mese con le conseguenti analisi sul latte consegnato da ciascun produttore. Per le aziende situate in zone montuose e per quelle che hanno un quantitativo di riferimento minore a 60 mila chilogrammi, il prelievo è uno al mese.

– Se si effettuato più prelievi del minimo stabilito, vengono presi in considerazione tutti i risultati delle analisi.

– Per il prelievo dei campioni di latte da sottoporre alle analisi per la materia grassa, devono essere adottate procedure che garantiscono l’omogeneità e la rappresentatività del campione (in base a quanto già indicato negli accordi tra Mipaaf e Regioni).

– I laboratori in cui si effettuano le analisi devono essere accreditati per l’analisi della materia grassa, ai sensi del regolamento Ce 765/2008.

– I certificati delle analisi effettuate per la determinazione del tenore di grasso devono essere conservati con la documentazione contabile.

– Nel definire il piano di controllo prescritto dall’articolo 19 del regolamento Ce 595/2004, si deve tener conto anche di eventuali anomalie emerse durante la rilevazione del tenore di grasso.

– Gli operatori che effettuano il prelievo dei campioni di latte devono avere un’adeguata formazione.

– Il prelievo del campione e la successiva conservazione devono essere effettuati in modo da garantire la piena rispondenza del campione alla massa di latte cui è riferito.

Ovviamente, per l’applicazione di queste novità serivrà un nuovo registro del produttore, in merito al quale ogni singola Regione fornirà istruzioni agli interessati.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter