Benzina, un litro e’ piu’ caro della pasta

Una simbolica indagine di Coldiretti vuole segnalare la situazione preoccupante dei prezzi del carburante.

Nel 2011 spostarsi è diventato più caro che mangiare. Questa, almeno, è l’interpretazione di Coldiretti in merito all’aumento del prezzo della benzina, che in Italia ha superato quello della pasta. Il nuovo record storico della benzina – 1,641 euro al litro – ha spinto l’associazione delle imprese agroalimentari a compiere un piccolo sondaggio per scoprire se il prezzo fosse maggiore di quello di un chilo di pasta. E, come è facile intuire, Coldiretti ha indovinato: se a Bolzano un chilo di pasta costa 1,64 euro, esattamente come un litro di benzina, in molte città italiane rimane più conveniente la pasta, che a Genova costa 1,58 euro, a Verona 1,54, a Reggio Calabria 1,51 e a Bologna 1,46. Uniche eccezioni sono Milano, Roma e Firenze, dove un chilo di pasta costa mediamente 1,86, 1,69 e 1,65 euro (i dati sono dell’osservatorio del Ministero dello Sviluppo Economico).

L’indagine di Coldiretti è ovviamente simbolica per lanciare l’allarme sull’aumento indiscriminato del prezzo della benzina, che pesa non solo sulle tasche dei consumatori, ma anche su quelle degli agricoltori, per i quali la produzione di frutta e verdura sta diventando estremamente costosa, soprattutto per quanto riguarda le serre (alimentate a diesel) e il trasporto su camion dei prodotti (che ammonta all’86% del totale).

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter