Trattori in miniatura, crescono gli appassionati

L\'hobby del modellismo è sempre più affermato anche in Italia, ma mancano le fiere, i club e le aziende dedicati a questa pratica.

L’hobby del modellismo è molto consolidato in Europa, e una branca alquanto sviluppata è quella della costruzione di piccoli trattori. Esistono migliaia di collezionisti e centinaia di costruttori di esemplari in scale minuscole di mezzi agricoli, soprattutto in Germania e in Olanda. In Italia, invece, seppure questo hobby abbia preso piede, scarseggiano i club e le associazioni – nonché le aziende fabbricatrici di materia prima – di modellismo di trattori. Anzi, si può dire che esista solo un’associazione consolidata, il Gaima (Gruppo Amatoriale Italiano Modellismo Agricolo), istituito nel 2007 e oggi con oltre settanta soci e centinaia di simpatizzanti. Appuntamento imperdibile per gli appassionati di questo hobby è la Fiera del modellismo che si tiene ogni anno a Budrio, vicino a Bologna.

E’ proprio alla fiera di Budrio, tenutasi lo scorso primo maggio, che si può vedere quante persone ruotino attorno a questo "piccolo" hobby: oltre ai modellini industriali creati dalle decine di aziende specializzate, che si dedicano sia a trattori contemporanei che d’epoca, l’attenzione va infatti alle costruzioni artigianali, delle vere e proprie opere d’arte realizzati con legno, metallo, plastica, zamac, fil di ferro, balsa e addirittura paglia e stuzzicadenti, riuscendo a rimanere completamente fedeli all’esemplare originale. I modellini si dividono in statici e dinamici: questi ultimi hanno un elemento in più, il motore (solitamente elettrico o a scoppio) che li fa muovere, anch’esso identico a quello originale. Altra branca molto sviluppata è inoltre la realizzazione di scenari agricoli, in cui viene riprodotta la vita nei campi.

A Budrio si può vedere quanti appassionati esistano anche in Italia. Nel nostro paese, tuttavia, è molto difficile reperire la materia prima: i negozi di modellismo sono rari, le aziende produttrici di pezzi di ricambio scarseggiano, e ci si deve affidare a costosi prodotti importati dall’estero. Ma tutti i costruttori di modellini sperano che, man mano che questo hobby prenderà piede, anche i club e le aziende aumenteranno di numero.

(nella foto, il modellino di un trattore Valtra Serie C realizzato dalla ditta Universal)

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter