Trattori e mietitrebbie, un 2010 da incubo

Il mercato globale e\' caratterizzato da forti dislivelli: crisi in Europa e Nord America, forti incrementi in Asia e Sud America.

Se nei paesi in via di sviluppo il mercato dei trattori sta segnando incrementi da capogiro, in Europa e Nord America i numeri stentano a crescere. Diventato un business a due regimi differenti, l’investimento delle case costruttrici, viste le ultime statistiche, si sta dunque indirizzando in Asia e America Latina. Questo perchè l’incremento annuale delle immatricolazioni è sì del +4% a livello globale, ma con forti dislivelli: se il Sud America chiuderà il 2010 con un +34%, l’Europa la cifra sarà dal -10% (con l’Italia ad un drastico -36%), mentre il Nord America se la caverà con un +2%.

Inevitabile, dunque, che i grandi marchi globali stiano incrementando sempre di più la produzione di trattrici destinate ai paesi in via di sviluppo. Considerando i sei gruppi maggiori (Agco, Claas, Same Deutz-Fahr, Argo, John Deere e Cnh), la loro produzione è stata in totale di 462.400 mezzi, così suddivisi: il 49% in Nord America (182.300), il 27% in Europa (161.700 unità), l’11% in Sud America (49.000) e il 13% nel resto del pianeta (59.400). Cresce sempre di più l’attenzione verso il cosiddetto "terzo mondo", soprattutto il Brasile, dove il mercato del trattore sta crescendo a ritmi vertiginosi. Per ora, le grandi case costruttrici non temono la concorrenza asiatica, che pur producendo numerose unità è ancora molto indietro dal punto di vista tecnologico.

Ancora più caratterizzato dai dislivelli è il mercato delle mietitrebbiatrici: qui l’America Latina registrerà circa il +50% delle immatricolazioni rispetto al 2009, contro almeno un -30% in Europa. Il Nord America rimane sempre nel mezzo con percentuali da fase di stallo (le previsioni parlano di un +0,5%). Vale lo stesso discorso per la produzione: il 2010 si chiuderà con circa 7500 mietitrebbiatrici prodotte per l’Europa (nel 2009 erano 10.300, nel 2008 11.800), con forti cali in Francia, Italia, Spagna e Inghilterra. Nel nostro paese, in particolare, se lo scorso anno erano state vendute 520 mietitrebbie, quest’anno di sicuro non saranno più di 420.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter