Pil e agricoltura

Coldiretti vede l\'aumento del Pil come un\'occasione per aiutare la ripresa del settore primario

Debole ripresa in agricoltura secondo Coldiretti: grazie all’aumento dello 0,4% del Pil nel secondo trimestre del 2010, che va a sommarsi al +0,5% del primo trimestre, l’andamento del valore aggiunto in agricoltura potrebbe finalmente tornare ad aumentare, dopo il profondo crollo avvenuto nel 2009. La ripresa del Pil, infatti, secondo Coldiretti va sostenuta con interventi sia sul piano politico istituzionale che su quello del mercato, in modo da incentivare la ripresa del settore primario.

Una delle prime misure consigliate è quella di impedire l’aumento del costo del lavoro nel mezzogiorno e nelle altre aree svantaggiate. Ma non basta: un’importante battaglia da combattere è ad esempio quella contro la speculazione, che quest’estate ha caratterizzato particolarmente, secondo Coldiretti, la raccolta del pomodoro (che nel 2010 ha subito il ribasso del 10%: vedi il nostro articolo). Tuttavia, l’organizzazione nazionale degli imprenditori agricoli continua a promuovere il suo progetto della filiera agricola tutta italiana che ha l’obiettivo di ridurre le intermediazioni per arrivare ad offrire prodotti alimentari completamente italiani, sia nel mercato interno che in quello estero, ad un prezzo ragionevole.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati da *


Chi siamo

Agrinotizie.com è un portale di informazione gratuita dedicato al settore dell’agricoltura, nato nel 2010 come servizio per le imprese agricole e gli operatori del settore.


0549 902240

INVIA UNA MAIL


Seguici su Facebook



Newsletter